Forbici nello stomacoAlcuni pasticci chirurgici hanno lasciato soffrire un uomo per oltre 12 anni a causa di un mal di stomaco dopo aver accidentalmente lasciato un paio di forbici all’interno del suo stomaco in seguito ad un’operazione. Qualcosa di incredibile ma non di nuovo nella chirurgia mondiale.

Forbici kazake

Karp Ponomaryov, del Kazakistan, si sottopose ad una chirurgia salvavita più di un decennio fa che si è trasformata in una vera e propria gaffe da parte del personale medico che ha lasciato un paio di forbici chirurgiche lunghe 20 centimetri dentro il suo corpo. Da allora il 53enne dell’Est ha subito intensi dolori di stomaco dopo aver mangiato pasti abbondanti, ma non is è mai lamentato dato che era solo molto felice di essere sopravvissuto grazie alla chirurgia. Il pasticcio chirurgico in Kazakhstan ha lasciato l’uomo soffrire incredibilmente per 12 anni di mal di stomaco.

Le forbici dimenticate

Il dottor Baurzhan Aybaev, 44 anni, che ha esaminato la radiografia, ha detto: “Non ho mai visto niente di simile, forse un tampone chirurgico di tanto in tanto, ma un enorme apparecchio chirurgico come quello no. Dove’essere stato perso durante l’intervento e mai notato prima”. Sembra che il chirurgo sospettato dell’accaduto si sia ritirato tre anni fa e che in seguito sia anche deceduto, dimenticatosi chiramente ciò che aveva lasciato li nel corpo del paziente durante un suo intervento chirurgico di 12 anni prima. “Ora ha bisogno di un altro intervento chirurgico per rimuovere le forbici”. La vittima ha detto che non sta cercando di citare in giudizio l’ospedale e ha chiesto solo che trovino il modo di far uscire dal suo corpo quello strumento dimenticato. Il caso kazako non è comunque il primo che si sente. Anche in Italia sono accaduti delgi episodi di negligenza da parte di medici o infermieri che per errore hanno “dimenticato” dei ferri del mestiere all’interno di pazienti.

Cosa ne pensi? Lascia un commento