Roger Federer, più che un match oggi ha impartito una lezione di tennis al beniamino dell’O2 Arena Andy Murray. Non ci sono state possibilità di rimonta, set dopo set il match si è concluso con un imbarazzante 6-0 6-1. La disfatta di Murray si è conclusa in 56 minuti di gioco. Federer si qualifica così per la 12ª volta per le semifinali del Masters.

Un gioco da manuale del tennis

Quello che si è visto oggi, è un match che rimarrà nella storia. Lo svizzero ha un piccolo cedimento solo nel primo game, ma nei restanti 53 minuti di gioco Federer non lascia scampo allo sfidante. Il dritto di Roger è senza rivali, il gioco a rete e i rovesci non lasciano nessuna possibilità di rimonta a Murray. Federer sembra stia ballando, tanto è aggraziato sul campo di gioco.

Una sconfitta dolorosa per Andy Murray

Lo scozzese si è ritrovato in un incubo, che lo ha portato ad una delle più brutte sconfitte della sua carriera. Dopo una serie di tornei autunalli, che gli avevano fatto guadagnare la qualificazione al torneo, questa uscita di scena lo ha lasciato stupefatto. Kim Sears, la fidanzata di Murray, alla fine dei match era avvilita dal risultato impresso sul tabellone.

I numeri di Federer

Gli scontri tra Federer e Murray, grazie a questa vittoria vedono prevalere il primo  per 12 vittorie a 11. Nella vittoria di Federer si contano 0 ace, un doppio fallo, il 39% di prime, il 100% dei punti con la prima di servizio, 12 vincenti, 12 gratuiti, 18 punti su 23 discese a rete e 5 palle break trasformate su 6.

Federer è in semifinale per la 12esima volta, come 12 erano state le semifinali raggiunte consecutivamente, dal 1980 al 1991, da Ivan Lendl.

Oggi il tennista nipponico, testa di serie numero 4, ha battuto in tre set lo spagnolo David Ferrer che ha sostituito Milos Raonic, vittima di una lesione al quadricipite.

Cosa ne pensi? Lascia un commento