Durante una settimana a 2012, Facebook ha subito quasi 700.000 dei suoi utenti di un esperimento per vedere se le emozioni sono contagiose nelle reti sociali. Per fare questo, ha spinto alcuni cittadini della rete e ha scelto pubblicazioni più e ad altri a vedere le notizie più positive da condividere tra gli amici. Il risultato è stato che gli utenti sono stati infettati – anche minimamente – da questi sentimenti, usando parole più negative o positive nelle loro pubblicazioni.

Quando questo studio è stato raggiunto tramite una rivista scientifica nel mese di giugno, una controversia sui limiti etici di tali esperimenti è stata aperto, soprattutto perché gli utenti sono state cavie senza saperlo, anche se, nel regolamento di Facebook tutto ciò è stato accettato dagli utenti al momento della registrazione.

 

Martina Franchini, 05/10/14

Cosa ne pensi? Lascia un commento