huaweiHuawei (insieme purtroppo ad HTC) è stata una delle poche case che per quanto riguarda il mondo wereable non ha presentato nulla all’IFA di Berlino, quindi ecco che i nostri colleghi di Engadget hanno deciso di intervistare il CEO di Huawei.

All’mwc2014 Huawei ha presentato un indossabile, più precisamente stiamo parlando di un activity tracker ma che attualmente ha fatto la sua comparsa solamente sul mercato cinese e Huawei si è presentata all’IFA di Berlino con dei nuovi smartphone ma non dispositivo di altro tipo.

Il CEO di Huawei ha subito dato spiegazioni dicendo che è loro intenzione presentare un dispositivo indossabile in un futuro, non sanno ancora quando ma hanno già in progetto di lanciare questo dispositivo indossabile; i ragazzi di Engadet hanno presupposto che si tratta di un dispositivo con Android Wear a bordo.
Ciò però che è interessante è che Richard Yu (CEO di Huawei) non ha nemmeno risposto alle domande di cosa ne pensava dei nuovi Android Wear con display circolari e in quel momento non ci sono state più risposte.
Huawei non è mai stata intenzionata a lanciare un dispositivo indossabile con un sistema operativo che non fosse Android, questo lo ha dimostrato proprio il lancio del suo precedente Wereable che non fa altro che contare i passi.
Di conseguenza sappiamo solamente che Huawei attualmente sta lavorando a qualcosa di grosso, ma non si sa cosa, Android Wear è stato lanciato a Marzo e reso ufficiale al Google I/O 2014 ma questo nuovo sistema operativo sta prendendo davvero piede, di conseguenza non sarà più strano vedere che tutte le case produttrici di smartphone se si buttano su questo mondo lo fanno con Android Wear, ormai tutte le case più note hanno lanciato dispositivi con Android Wear, tranne HTC e per menzionarne un’altra possiamo dire proprio Huawei.

 

Martina Franchini
7 Settembre 2014

Cosa ne pensi? Lascia un commento