L’Indoor Tour è stato cancellato. Nek non può cantare, almeno per sessanta giorni. Il cantante, dopo un problema di afonia di cui aveva parlato attraverso i social un paio di giorni fa, si è sottoposto ieri a una visita specialistica e i medici hanno riscontrato un edema alle corde vocali. Tradotto dal medichese: la voce di Nek deve stare a riposo. Nulla di fatto insomma, la tournée che sarebbe dovuta partire domenica da Zurigo e toccare un po’ di città svizzere e i palazzetti di mezza Italia – Milano, Torino, Bologna, Firenze, Napoli, solo per citarne alcuni – si blocca sul nascere. I fan dell’artista padovano dovranno fare a meno di ascoltare il loro idolo, di cantare a squarciagola le dieci tracce del suo nuovo album Filippo Neviani – che poi è il suo vero nome – e anche le canzoni storiche come Laura non c’è, pezzo che gli ha regalato la notorietà. Per Nek non è stato facile decidere di annullare tutti i concerti in programma, ma non avrebbe potuto fare altrimenti. La salute glielo impone e poi, si sta già pensando a come riorganizzare l’agenda. Su Twitter il cantante rammaricato scrive: «Dover interrompere il tour è molto doloroso, ma non posso fare altrimenti. Grazie per tutto il vostro supporto!!!». Poco dopo cinguetta ancora commosso: «Grazie dei vostri bellissimi messaggi. Sto lentamente metabolizzando la situazione. Grazie grazie dal prof del cuore!! Mi riprenderò!!». Moltissime le persone che gli inviano messaggi di solidarietà, gli stessi che magari avevano già acquistato il biglietto per andare al concerto. Per loro, gli organizzatori coadiuvati dall’entourage del cantante, hanno già previsto le modalità di rimborso del biglietto. Chi aveva acquistato il biglietto cartaceo, entro il 30 novembre, potrà recarsi in un punto venduta ed essere rimborsato. Chi invece lo aveva comprato cliccando su Tickect One sarà presto contattato dagli addetti ai lavori che spiegheranno le procedure da eseguire per ricevere il rimborso. Insomma una bella grana, soprattutto per il cantante che aveva iniziato alla grande con questo nuovo disco. Filippo Neviani – uscito lo scorso 16 aprile per l’etichetta Warner Music – ha subito scalato le classifiche e per settimane è rimasto tra le primissime posizioni. Anche Congiunzione astrale, il singolo che ha anticipato l’uscita del disco è stato un successone. Insomma, il ritorno del cantante di Sassuolo, dopo quattro anni di silenzio, era stato col botto. Adesso però questo incidente di percorso. In bocca al lupo Nek e auguri per una pronta guarigione.

Cosa ne pensi? Lascia un commento