george_clooneyDue anni. Con una precisione da manuale George Clooney si libera anche dell’ultima fidanzata in carica, l’improbabile wrestler platinata Stacy Keibler. Era durata esattamente lo stesso tempo, 24 mesi, la storia con l’ex velina Elisabetta Canalis, ormai preistoria. Qualche tappeto rosso su cui sfoggiare sorrisi abbaglianti, i mesi estivi in motocicletta nei dintorni del lago di Como, una vacanza o due in Messico, il tempo per capire che non la sposerà mai, copioni che si ripetono e puff, fine dell’amore. Manca solo il comunicato stampa ufficiale ma la notizia sembra non trovare smentita. Secondo i media britannici ed Usa il fatto che Clooney, 52 anni e Stacy, 33, abbiano trascorso separati il 4 luglio è la pistola fumante della crisi. Clooney era ovviamente nella sua villa italiana con amici, mentre la ragazza era a Malibù con un suo amico, scena immortalata anche da uno scatto sbarazzino su Twitter. Il fatto che la coppia non si faceva fotografare insieme da marzo aveva fatto pensare male; in più ci si mette il gossip secondo cui Clooney avrebbe confidato agli amici, tra cui il regista Steven Soderbergh, di essere «tornato sul mercato». Una fonte anonima ha raccontato al sito Radar che Stacy non è andata con George in Italia perché aveva degli impegni di lavoro a New York. «Appena le cose si fanno serie con una donna, lui scappa», scrive il Sunday People. Lui di non volere «marmocchi», cioè bambini, non fa segreto. Clooney è atteso alla prossima Mostra di Venezia come protagonista del film d’apertura, Gravity. E magari si farà accompagnare dalla nuova figurina che nel frattempo si sarà procurato. Chissà perché, infatti, è sempre a Venezia che Clooney ragala la prima apparizione con la fortunata di turno. Nel settembre del 2009, dopo mesi di eccitazione nazionale, l’attore presentò al mondo come sua fidanzata Elisabetta Canalis, che felice e innamorata faceva il suo debutto sul tappeto rosso con George per la prima mondiale di The Men Who Stare at Goats. Durò due anni. Durante i quali Elisabetta fu molto attenta a non svelare mai nulla alla stampa. Non l’ha mai neppure nominato, George, a dire la verità. Una riservatezza quantomeno strana visto che sia dei fidanzati precedenti che di quelli successivi la showgirl, pur non essendo mai stata un’esibizionista, ha sempre parlato con franchezza. E poi c’era stato quell’addio, quel comunicato «non stiamo più insieme, è molto difficile e molto personale, per questo speriamo che venga rispettata la nostra privacy », lei che scappa in aeroporto con i due cagnolini scortata dai flash, lui «accusato» di avere sempre accompagnatrici col bollino di scadenza. E poi le voci di una presunta omosessualità, a cui lui divinamente replica con un «non smentirò mai nessun pettegolezzo, perché non voglio che la gente possa credere che essere omosessuale sia una cosa negativa». Tranne quella prima e unica moglie con cui è durata quattro anni, Talia Balsam, sposata a Las Vegas nel 1989, ci sono state figure passeggere, studentesse, cameriere, ragazze semplici, non famose, non impegnative. Nel ’96 la studentessa universitaria Céline Balitran. Nel 2000 la modella Lisa Snowdon. Dopo due anni Krista Allen, poi Maria Bertrand, canadese, ex cameriera. Poi Sarah Larson, che dichiarò: «George a letto è solo un po’ meglio di un impiegato di banca». Dopo quelle parole svanì nel nulla. Come tutte le «Clooney Girls».

Cosa ne pensi? Lascia un commento