CALCIOMERCATO JUVENTUS– La rivoluzione del gol. Là in avanti, probabilmente, si cambierà tutto. Non che i giocatori attuali non si siano dimostrati all’altezza ma, piuttosto, c’è la necessità, c’è il desiderio di portare dei top player per dare l’assalto alla Champions League dove le partite vengono risolte dai fenomeni. Il primo arrivo, ufficiale e solenne, preso e annunciato da quest’inverno, è Fernando Llorente dall’Athletic Bilbao. Non è un attaccante super ma, indubbiamente, è un grande giocatore. Per di più prelevato a costo zero. Un affare nell’affare. Ecco, allora, che due o tre attaccanti attuali verranno ceduti. Intanto sono tutti sul mercato e verranno dati al miglior offerente. Discorso a parte (lo faremo nell’articolo qui sotto) meritaGiovinco

Pure la Juve aspetta Allegri, che ha prenotato Matri

, che lo scorso anno è stato riscattato per undici milioni. E non avendo disputato una stagione particolarmente brillante diventa difficile cederlo. Per non rimetterci troppo.
IL PIU’ CARO Il pezzo pregiato del mercato in uscita è Mirko Vucinic , 29 anni, montenegrino, genio e sregolatezza. Tante buone prestazioni, ma altrettante deludenti. Ha il guizzo del campione, ma gli manca quella continuità necessaria per diventare leader. Dalle stelle alla stalle alle stelle. Gol e assist, poi passaggi sbagliati e partite da dimenticare. Per questo Antonio Conte non ha posto il veto alla sua cessione. Piace a tanti, ma i più convinti sembrano essere gli inglesi del Tottenham.Villas Boas lo ha espressamente chiesto ai suoi dirigenti che sono (così sembra) decisi ad iniziare una trattativa vera e propria: pare, addirittura, che siano disposti a versare venti milioni pur di aggiudicarselo. E con una cifra del genere non avrebbero problemi. Beppe Marotta aspetta che gli inglesi muovano i primi passi. In Italia il montenegrino interessa all’Inter. Mazzarri stravede per lui, ma in questo momento Massimo Moratti è a Londra per decidere il futuro dell’Inter. Vende o si tiene la società? Dopo si penserà al montenegrino, semmai.
IL PIU’ CORTEGGIATO Ma è Alessandro Matri il più inseguito. Mezza serie A si è messa a inseguirlo. Lo vuole Allegri al Milan considerando che Pazzini starà fuori almeno per sei mesi. Ma il tecnico non sa ancora se resterà oppure se andrà a Roma. Comunque sia, se lo vuole portare dietro. Allegri o no, c’è pure la Roma. E la Lazio. Nella riunione di domani in Lega il presidente Lotito proverà a chiederlo. Si discuterà della sede per la Supercoppa italiana e di Matri: il bianconero è uno dei preferiti da Petkovic che intende rinforzare la rosa. Il diesse Tare cercherà di accontentarlo. Magari partendo proprio da Matri, uno che fa sempre gol. Quest’anno ha giocato non sempre, ma segnato molto. E per concludere non si può trascurare l’interessamento della Fiorentina. Insomma, le proposte non mancano. Considerando le molte richieste, il suo prezzo è aumentato: dai 12 milioni iniziali si è passati ai 14.
E QUAGLIARELLA Per lo scugnizzo del gol si è fatta sotto la Real Sociedad. E un altro club spagnolo di cui non si conosce il nome. La sua valutazione è di 12 milioni. La prestazione di Stamford Bridge, nel debutto bianconero di Champions League col Chelsea, ha fatto il giro del mondo. Il gol e quella traversa con un tiro d’istinto, quasi impossibile, ha colpito. E gli estimatori si stanno facendo avanti.
CONCLUSIONE Due di questi tre lasceranno la Juventus. L’impressione è che Fabio Quagliarella sia quello che ha più possibilità di restare. E’ anche il giocatore che più di tutti ha convinto Conte . Ovviamente tutto dipenderà dal mercato, dalle proposte che arriveranno per gli altri due. Una cosa è sicura: prima di lanciarsi definitivamente su Higuain (che ieri nell’ultima di campionato al Bernabeu ha segnato il primo gol contro l’Osasuna), c’è la necessità di vendere. Soldi che verrebbero reinvestiti subito. Direzione Madrid. Per quell’argentino che ha già detto sì. Ora va convinto Florentino Perez . E per farlo ci vogliono soldi.

Cosa ne pensi? Lascia un commento