Non è bastato il matrimonio in diretta televisiva. Valeria Marini, che dallo scorso 5 maggio è diventata ufficialmente la moglie dell’imprenditore Giovanni Cottone, ha dichiarato che presto uscirà una docu-fiction sul suo matrimonio. Un video che ripercorrerà i momenti salienti del giorno più bello della sua vita che, come in molti sapranno, è stato però pesantemente criticato per il modo in cui è stato gestito.

In molti non hanno trovato giusto mandare in onda il matrimonio di Valeria Marini su un canale come Rai 1, che avrebbe sfruttato i soldi dei contribuenti per cose inutili. E ancora, la bestemmia in diretta di una persona che, non accorgendosi delle telecamere, avrebbe imprecato pesantemente, ha solo alimentato le polemiche sull’evento. Ma Valeria Marini non è ancora stufa e rincara la dose con questo documentario sul suo matrimonio, come ha annunciato al settimanale Panorama.

La docu-fiction sul matrimonio di Valeria Marini si intitolerà Un sogno lungo un giorno. “Stiamo persino realizzando una docu-fiction – racconta la showgirl -. Gli incassi, di certo, andranno in beneficenza. Il titolo? Un sogno lungo un giorno“. Nell’intervista Valeria Marini torna a parlare delle polemiche scaturite dalla messa in onda del lieto evento. “Non solo la diretta è stata una operazione intelligente, ma da parte del servizio pubblico anche doverosa. In questi tempi difficili un matrimonio fa sognare, e richiama valori importanti quali l’incontro col Signore e la consacrazione dell’amore. La diretta ha fatto il 26 per cento di share, 10 punti più della media di rete nella stessa fascia oraria. Tecnicamente, l’operazione è riuscita“.

E sulla bestemmia volata in diretta, la showgirl sentenzia: “La bestemmia non è stata pronunciata da una persona della mia sicurezza, ma da un fotografo. Denunciarlo? A mio parere dovrebbero pensarci direttamente gli uffici Rai: fornirò tutto il materiale video“. Intanto attendiamo “trepidanti” la docu-fiction sul suo matrimonio…

Cosa ne pensi? Lascia un commento