Una squadra capace di rimanere nascosta per tutta la gara e di sferrare freddamente due gol, uno  dopo l’altro come fossero due ganci che mettono ko l’avversario. Questa è l’ennesima faccia dei futuri campioni d’Italia.Cinici, organizzati capaci di vincere anche quando forse non lo meritavano a pieno. La Juventus batte per due a zero il Torino di Ventura nel derby della Mole , confermandosi ancora una volta la squadra più in forma del campionato. Prima Vidal poi Marchisio, proprio quando pensavi che sarebbe finito tutto con un timido pareggio. Il Torino si arrende e perde terreno per la corsa alla salvezza. Stratosferico Pogba.

Nella 34esima giornata del campionato di serie A, va in scena il derby della Mole tra Torino e Juventus. Le squadre condividono la stessa città ma hanno posizioni in classifica molto diverse. La Juventus è inpaziente di laurearsi campione d’Italia per l’ennesima volta nella sua gloriosa storia.

Il Torino di mister Ventura è reduce dalla bella quanto inutile prestazione sfoggiata al Franchi di Firenze che comunque ha messo in luce una squadra dai toni determinati e dalla grande forza di volontà. Fare punti per il Toro non è solo una priorità legata alla classifica (piuttosto incerta), ma anche una questione di prestigio legata alla rivalità cittadina che accomuna del due formazioni.

Se Conte si affida solo a Vucinic in avanti, Ventura opta per quattro terminali offensivi: Cerci, Bianchi, Meggiorini e Santana. La partita si preannuncia dunque molto divertente. Comincia il primo tempo. Al 12′ prima palla gol per la Juve: Pogba pesca il taglio di Vucinic, inguardabile la conclusione del montenegrino, lontana da Gillet. Al 18′ ancora clamorosa palla gol per la Juve, ma prima Vucinic e poi Pogba non riescono a segnare. Partita molto intensa, male Vucinic in attacco.

AL 43′ primo tiro in porta anche per il Toro: destro da fuori di Santana, Buffon la alza in corner.Finisce qui il primo tempo. Partita a tratti intesa, entrambe le formazioni al di sotto delle loro possibilità. Il secondo tempo sembra a momenti un’altra partita: ritmi bassissimi, giocate senza molte pretese e un’alone di svogliatezza sui volti dei giocatori. A circa dieci minuti dal termine è questa la situazione della gara, nonostante una girandola di sostituzioni.

Al 41′ l’episodio che non ti aspetti: destro impressionante di Vidal che supera Gillet e porta in vantaggio la Juventus!!! Ed è 0-1. Incredibile! Al 47′ raddoppia la Juve! Punizione di Pirlo che pesca Marchisio che di testa batte ancora una volta Gillet!

Finisce qui. Juventus batte Torino per due a zero. Partita che regala tutte le sue emozioni nel finale. Abbastanza buono anche l’arbitraggio.

 

 

Cosa ne pensi? Lascia un commento