Dopo il matrimonio con la bellissima modella Ayda e l’arrivo di una bambina, la piccola Theodora Rose, il cantante Robbie Williams sembra aver messo definitivamente la testa a posto. In una recente intervista al settimanale Grazie, il cantante, famoso per i suoi eccessi e la sua vita spericolata, ha rivelato però di aver rischiato più volte di morire proprio a causa dell’abuso di alcool e droghe “Il lato oscuro, quello che cerca l’oblio e che si rifugia nelle droghe più diverse.” ha rivelato Robbie parlando di se “In passato sono stato una sorta di spazzatura umana che ingurgitava qualsiasi tipo di pillola, polvere, ecc. Ero a un passo dall’uccidermi: avrei potuto fare la fine di Heath Ledger, più o meno nello stesso periodo in cui lui è morto”

Ora fortunatamente tutto questo è passato “[Sono pulito], lo spero. Non mi sono più ricoverato in clinica e non credo succederà di nuovo, ma chissà… Non finiscono mai i colpi di scena. La vita è molto breve, ma è anche la cosa più lunga che mi è stata donata” ha detto “[Invecchiare mi mette ansia], ho quasi 40 anni. Ecco un’altra cosa da inserire nel rebus della vita: come gestire la vecchiaia a livello psicologico? … 40 anni sono tanti per una popstar, soprattutto se dentro ti senti ancora un ragazzino confuso, alle prese con lo showbiz…”

“Io e mia moglie stiamo ancora imparando il mestiere di genitori. È stato tutto facile fino a quest’ultima settimana in cui sono stato via per lavoro. Ho parlato con Ayda su Skype e lei non era contenta di trovarsi da sola a badare a tutto: una figlia, otto cani e due tartarughe! Ma spero di riuscire a fare il mio dovere. Dovrò stare attento a tenere a bada il bastardo egoista che è dentro di me. Ho sempre fatto quello che volevo, come e quando volevo”

Cosa ne pensi? Lascia un commento