DIRETTA BAYERN MONACO STREAMING TV LIVE Maturi per compiere l’impresa. Philipp Lahm , da buon capitano, suona la carica e sprona i compagni in vista della partita di stasera all’Allianz Arena contro il Barcellona. L’ha fatto nella conferenza stampa di ieri dove a fargli da spalla c’era che Javi Martinez , spagnolo ed ex dell’Atletico Bilbao, che come il suo capitano si sente pronto e sicuro per poter fare la “fiesta” a Messi & Co.
META «Sono contento – ha detto Lahm – di aver raggiunto le semifinali. Ora tocca a noi fare il passo successivo e centrare la finale. La forza dei nostri avversari ci interessa relativamente: ovviamente senza Messi sono più deboli, lo abbiamo visto contro il Paris Saint Germain. Speriamo quindi che non giochi. Il Barcellona è stata la squadra da battere nelle ultime stagioni, ne siamo consapevoli. Anche noi però abbiamo le nostre possibilità, e vogliamo vincere. In squadra ci sono grandi giocatori che sanno cosa devono fare, per noi sarà molto importante ottenere un risultato positivo in casa». Non la pensa diversamente il centrocampista spagnolo. “Mister 40 milioni”, così è soprannominato in Baviera, dopo un inizio balbettante con il Bayern è riuscito a mostrare le sue qualità diventando uno dei beniamini dei tifosi tedeschi. «Ho già affrontato il Barça un paio di volte – ha detto Martinez -, perdendo anche. Ora, però, sono in un club più forte e sono certo che stavolta il risultato sarà diverso. Non vedo l’ora di scendere in campo, per me si tratta della prima semifinale di Champions e la motivazione è elevatissima».

FRECCIATA A dare ancora più sale alla vigilia di questa partita sono state le domande rivolte ad Heynckes riguardo a Guardiola e al suo Barça. «Il Barcellona – ha detto l’allenatore del Bayern – ha dominato il calcio europeo nelle ultime stagioni. La sua filosofia è unica, da parte mia c’è il massimo rispetto per Guardiola, e il nostro rapporto è ottimo. Nonostante ciò, per questa partita non ho bisogno del suo aiuto, perché conosco il calcio spagnolo e il Barcellona davvero molto bene». Un Heynckes che dopo aver chiarito ancora una volta la sua posizione nei riguardi del suo successore, ha spiegato il segreto del suo Bayern bello e vincente. «Se dovessi riassumere le qualità del Bayern in un solo concetto, allora direi lavoro di squadra. Giochiamo il calcio più moderno nella storia del club: ci prepareremo nel modo più accurato possibile, ma spontaneità e intuizione sono da sempre due caratteristiche fondamentali nel calcio. Credo che il Bayern abbia la possibilità di conquistarsi la finale, ma per farlo dobbiamo giocare in modo perfetto entrambe le partite».
FORMAZIONE Perfezione che i bavaresi sembrano aver acquisto in questo 2013. Dall’inizio del nuovo anno, infatti, nelle 18 partite giocate tra Bundesliga, coppa di Germania e Champions il Bayern ha perso solo una volta: il 13 marzo scorso contro l’Arsenal. E tra i giocatori del Bayern che stanno facendo meglio in questa ultima parte di stagione c’è Mario Gomez . L’attaccante ispanico-tedesco, che pare a un passo dall’addio dal club di Säbebener Strasse, è andato ha segno 6 volte nelle ultime tre partite al punto da convincere Heynckes a sceglierlo come sostituto dello squalificato Mandzukic . In panchina andrà quindi Pizarro , per lui 4 reti in 5 partite di Champions quest’anno, pronto a entrare nel caso in cui Gomez non riuscisse a ripetersi come nell’ultima settimana.

Cosa ne pensi? Lascia un commento