CONFERENZA STAMPA DONADONI – Conferenza prepartita nella sala stampa dello stadio Tardini questa mattina per mister Roberto Donadoniprima della partenza della squadra per Coverciano (dove si terrà l’allenamento di rifinitura) e da lì poi alla volta di Siena. “E’ la partita più importante perché è quella che viene per prima”, ha spiegato subito il tecnico crociato. “Dobbiamo prendere ogni singola gara e tirare fuori il meglio che si può. Domani sono tre punti in palio contro una squadra che ha necessità di fare risultato, anche se non va dimenticato che senza la penalizzazione il Siena avrebbe una classifica diversa. Ma anche noi abbiamo necessità di fare punti, per cui a maggior ragione diventa un test importante. Ci vuole la concentrazione giusta dal primo secondo, se non dovesse accadere la cosa mi farebbe arrabbiare molto”. Per le ultime 8 partite Donadoni non ha certo fatto tabelle: “Nessuna tabella. Sappiamo che abbiamo tre punti in palio ogni domenica e dobbiamo focalizzare le nostre energie per far sì che da ogni partita si tiri fuori sempre il massimo”. Anche in questa settimana Donadoni è stato al centro di voci di mercato: “Si, e l’ho già detto, che il mio futuro passa da Parma. C’è della strada da fare, e vogliamo farla nel modo migliore. Quello che è il mio contratto lo sanno tutti, quelle che sono le mie intenzioni altrettanto”. Donadoni ha voluto ricordare anche la figura dell’ex presidente dell’Atalanta Ivan Ruggeri, scomparso nelle ultime ore: “Non l’ho avuto come presidente, ma ho avuto modo di conoscerlo e di apprezzarlo. Sono vicino alla sua famiglia e all’Atalanta in questo momento così triste e porgo le mie più sincere condoglianze

Cosa ne pensi? Lascia un commento