Samsung Galaxy Tab 2 10.1 Sino a non molto tempo fa, il primo Galaxy Tab è stato il concorrente più vicino all’iPad. Oggi le cose si sono fatte più complicate. Non solo c’è l’iPad di terza generazione, ma è sceso in campo il più economico Google Nexus 7 e presto arriveranno i modelli Windows RT. Il Tab 2 deve, quindi, affrontare molti concorrenti Il Galaxy Tab 2 10.1 è il tablet Samsung di grandi dimensioni. Integra un processore dual-core da 1 GHz e uno schermo da 10,1 pollici da 1.200×800 pixel. Ha una memoria di 16 GB, e uno slot per microSD. Ha una fotocamera posteriore da 3 MP una webcam VGA per le videochiamate e il GPS. È disponibile anche una versione del Tab 2 dotata di 3G, ovviamente a un costo superiore. La novità principale, comunque, riguarda il sistema operativo che ora è Android 4.0 Ice Cream Sandwich. Samsung ha spostato i diffusori nella parte anteriore e ciò ha permesso di ridurre lo spessore di circa 1 mm rispetto al precedente modello. Lo schermo è rimasto in sostanza invariato: mostra dei buoni colori, è luminoso e gli angoli di visione sono discreti. È un dispositivo veloce e non abbiamo avuto problemi per la navigazione web e la riproduzione di video ad alta definizione. Il Nexus 7 e il Note 10.1 sono, però, molto più rapidi. Riprendersi dalla modalità standby richiede sensibilmente di più, stessa cosa per l’apertura e la chiusura delle app. Il Tab 2 non ha mostrato problemi di batteria nel gestire un’intera giornata di lavoro, ma non ha evidenziato dei buoni valori nel nostro test di durata con i video, con un’autonomia di meno di sei ore. La fotocamera posteriore è solo da 3 megapixel, una dimensione appena sufficiente, che offre immagine piatte e con molta grana. La registrazione video a 1080p è migliore. Non è sconvolgente, ma il livello dei dettagli è buono e l’audio discreto. Potremmo vivere senza le app Samsung che dominano la schermata iniziale, ma almeno è personalizzato. Play Movies & TV di Google è un’app migliore di Video Hub del Samsung, ma la seconda ha il vantaggio di mettere a disposizione molti più contenuti e la possibilità di acquistare o noleggiare film. GIUDIZIO Il Tab 2 è migliore del modello precedente, ma ora la competizione è più serrata. L’iPad resta un gradino sopra, ma costa di più. Nel settore Android, il Toshiba AT300 ha un processore quad-core e il prezzo è quasi lo stesso.

Toshiba AT300 Il tablet Toshiba AT300 ha uno schermo da 10,1 pollici e il sistema operativo Android 4.0 Ice Cream Sandwich. Abbiamo provato la versione da 16 GB, ma ne è disponibile una da 32 GB. È ben costruito e appare solido ed equilibrato. Ci sono piaciuti gli angoli arrotondati e i bordi dello schermo leggermente conici. Come per il Galaxy Tab 2, si sente che è un prodotto di livello superiore. Lo schermo ha quella che ormai si può definire la risoluzione standard: 1.280×800 pixel con retroilluminazione a LED. L’angolo di visualizzazione è discreto, un po’ meno il contrasto. Un processore quad-core rende l’esperienza di navigazione tra le schermate Home Android fluide e lo stesso si può dire durante la riproduzione di video HD o giochi. LAT300 ha raggiunto, con il benchmark Geekbench, un impressionante punteggio di 1.575. e completato il test SunSpider JavaScript in 2.056 millisecondi. Il tablet mette a disposizione molte porte e connessioni, tra cui micro USB e micro HDMI, che permettono di collegare memorie esterne e tv. È presente anche uno slot per schede di memoria SDXC e ciò permette d’inserivi direttamente la scheda di una fotocamera per condividere e modificare le foto. Sono presenti anche Wi-Fi 802.11n, Bluetooth 3.0 e GPS, e i diffusori stereo sono collocati lungo il bordo inferiore. Con il Tab 2 condivide gli svantaggi di un connettore dock proprietario e l’impossibilità di caricare la batteria da una porta USB. La fotocamera anteriore da 2 megapixel garantisce una qualità accettabile per le video chat. Sul retro è presente una fotocamera da 5 megapixel con flash LED. Purtroppo, c’è ritardo tra lo scatto e la cattura e lo schermo non è abbastanza luminoso da essere utilizzato come mirino in pieno sole. La qualità di foto e video è nella media. I colori sono discreti, ma la riduzione del rumore si traduce in una mancanza di dettagli. Tra le app precaricate c’è un media player e applicazioni file manager. Siamo rimasti colpiti dall’autonomia della batteria dellAT300. Il tablet arriva facilmente a supportare una piena giornata di utilizzo. Nel nostro test di riproduzione video è rimasto attivo per quasi nove ore. GIUDIZIO La combinazione di grandi prestazioni, buona autonomia della batteria e comodo slot per schede SD, garantiscono all’AT300 un interessante rapporto qualità/prezzo. Lo schermo non è il migliore, ma rimane su buoni livelli..