NON DISTURBARE una nuova funzionalità denominata “Non Disturbare”, che permette di ignorare tutte le chiamate, gli sms e le notifiche in arrivo: l’iPhone non suona, non vibra e lo schermo rimane spento. Quanto ricevuto quando la modalità “Non disturbare” è attiva rimane elencato nel Centro Notifiche: non rischiamo quindi di perdere nessuna comunicazione, ma abbiamo la possibilità di scegliere di consultarla al momento che riteniamo più opportuno. È possibile attivare questa opzione nelle Impostazioni, manualmente attraverso l’interruttore, oppure programmandola alla voce “Non disturbare” nel pannello “Notifiche” affinché entri in funzione in maniera automatica. Questo è utile ad esempio per chi non spegne il telefono di notte (magari perché lo usa come sveglia) ma non vuole correre il rischio di essere disturbato da chiamate o notifiche inopportune. Questo è un metodo più raffinato blocca tutte le telefonate e i messaggi indiscriminatamente, perché al contrario permette di rimanere comunque reperibile per le persone che più ci stanno a cuore. Sempre nello stesso pannello nelle Impostazioni possiamo infatti configurare dei filtri per ricevere comunque le chiamate provenienti dai nostri contatti “preferiti” o da determinati gruppi. La possibilità di fare questa scrematura può risultare utile anche in ufficio, nel caso si voglia per esempio essere contattabili solo dal proprio capo o dai colleghi senza essere distratti da telefonate personali durante l’orario di lavoro. Per finire abbiamo anche la possibilità di scegliere se ricevere o meno una chiamata nel caso che la stessa persona provi a contattarci per due volte nel giro di tre minuti, facendo quindi presumere che si tratti di una emergenza.

SAFARI Le novità introdotte da iOS 6 riguardano anche il browser di sistema, Safari, che si arricchisce di nuove funzionalità. Una di queste è una maggiore integrazione con iCloud che permette di visualizzare su iPhone le pagine aperte sugli altri nostri dispositivi, a patto che che condividano lo stesso Apple ID e sistemi operativi altrettanto recenti. Ciò significa che possiamo per esempio consultare un sito internet Safari 6, interrompere la navigazione e riprenderla in un secondo momento su iPhone, iPod Touch ed iPad con iOS 6. Per accedere a questa funzione basta un tap sull’icona dei Preferiti, scegliendo quindi la voce “Pannelli iCloud” in cui troveremo la lista di siti aperti sugli altri dispositivi. Potremo quindi riprendere a leggere la stessa pagina che stavamo consultando precedentemente, anche se non proprio nel punto esatto in cui l’avevamo lasciata. La lista è aggiornata quasi in tempo reale: non appena ci colleghiamo ad un determinato sito da uno dei dispositivi, dopo pochi secondi questo compare tra i pannelli iCloud anche sugli altri. Da notare che questa funzione è attiva solo se il computer è acceso: se è spento o in stop, o se Safari è stato chiuso, non è possibile visualizzare i pannelli negli altri dispositivi. La condivisione può creare dei problemi di privacy, specie nel caso in cui i dispositivi vengano condivisi da più persone. Per evitare problemi possiamo passare per le Impostazioni e disattivare completamente la sincronizzazione per Safari nel menu iCloud oppure attivare la Navigazione private nel menù safari in questo modo le pagine che visiteremo da quel momento in poi non saranno visibili su altri dispositivi che pur condividono lo stesso ID Apple. La nuova versione del browser ci permette anche di nascondere l’interfaccia visualizzando le pagine a schermo intero, sfruttando al massimo iPhone. Per accedere a questa modalità, disponibile solo quando il telefono si trova in orientamento panorama (ovvero in orizzontale), è sufficiente premere l’icona con le due frecce divergenti, in basso a destra. Un’altra interessante novità è la possibilità di salvare un’ intera pagina web, e non più solo il link, per leggerla con calma in un secondo tempo, anche offline. Bastano un tap sull’icona con la freccia ricurva e quindi uno su “Aggiungi a Elenco lettura “: gli articoli vengono salvati nella relativa sezione dei Preferiti. Apple integra così nel proprio sistema operativo una funzione utile che prima era disponibile solo attraverso servizi di terze parti come Instapaper, Pocket o Readability. Al contrario però di quanto accade con la maggior parte di queste applicazioni, in questo caso l’articolo non viene reimpaginato per agevolarne la lettura sull’iPhone ma viene salvato nello stesso formato della pagina web, banner pubblicitari compresi. L’Elenco Lettura Offline è disponibile su iPhone 4 o successivi e iPad 2 o successivo. Per finire, segnaliamo la possibilità di pubblicare foto e video su siti web direttamente dal browser, come ad esempio eBay e TinyPic, semplicemente facendo tap sul pulsante per caricare che compare nella pagina, e scegliendo quindi tra quelli salvati nella Libreria Immagini o scattandoli al momento. In passato questo non era possibile e i relativi pulsanti erano inattivi.