Lo schermo controverso Erano in molti a sperare in un iPhone con uno schermo maggiorato: chi si aspettava un display più proporzionato in larghezza e in lunghezza in modo che potesse visualizzare caratteri più grandi senza necessità di attivare lo zoom e chi invece, seguendo le indiscrezioni degli scorsi mesi, era convinto che iPhone 5 avrebbe avuto un display da 4” in formato 16:9 con la stessa larghezza di iPhone 4S. Apple ha adottato questa soluzione, ma ha fatto di più, e per rendere il dispositivo più sottile, ha scelto uno schermo con tecnologia in-cell che rispetto a un normale LCD integra i sensori touch in un solo sottilissimo strato. Rispetto al vecchio Retina di iPhone 4 e 4S, il nuovo display è più luminoso, i colori sono più brillanti e il contrasto è decisamente migliorato. Quello che stupisce maggiormente è l’angolo di visione migliore e soprattutto una riflettenza inferiore di oltre il 50%, caratteristica che permette di vedere meglio le schermate in presenza di luce diretta. Durante il test lo schermo si è rivelato molto preciso al tocco, benché la tecnologia in celi offra una reattività leggermente inferiore a quella dei , precedenti modelli. Se siete abituati a digitare velocemente sulla tastiera virtuale dovrete abituarvi al nuovo “tocco”. La risoluzione dello schermo è ora di 1136×640 pixel a 326 pixel per pollice, caratteristica che ha creato qualche problema agli sviluppatori che devono adattare le loro applicazioni al formato 16:9. Purtroppo, tutte le App che non verranno adattate alla nuova risoluzione, saranno rappresentati* sul display del nuovo iPhone 5 con le classiche bande nere ai lati, sia per quanto riguarda la visualizzazione in verticale, sia per quella orizzontale. Cambia che tì passa Tra le novità introdotte da Apple ci sono le nuove nano SIM e il connettore plug Lightning. Delle prime abbiamo già parlato all’inizio dell’articolo, al momento iPhone 5 è l’unico smartphone ad aver adottato questo formato. La particolarità di queste schede è quella di essere più piccole del 40% rispetto alle micro SIM. Se avete acquistato il nuovo iPhone potete farvi sostituire la SIM dal vostro gestore telefonico, oppure passare ai classici metodi da bricolage. Con una semplice ricerca su Google troverete decine di pagine con guide fai da te che spiegano come tagliare una micro SIM, e trasformarla in un nano SIM. Ma se volete andare sul sicuro meglio acquistare un cutter per SIM, si trovano a circa 20€ e solitamente nel kit offrono anche gli adattatori per SIM e micro SIM nel caso dobbiate usare la vostra scheda con un altro telefono. Un nuovo connettore La questione del nuovo connettore è invece più complessa, il classico plug da 30pin che per anni ha accompagnato tutti i dispositivi iOS, è stato sostituito dal nuovo Lightning da 8pin. Usato per la prima volta su iPhone 5, l’adattatore diventerà lo standard per tutte le prossime generazioni dei dispositivi Apple. Bisogna ammetterlo, gli ingegneri del marchio di Cupertino hanno fatto un lavoro eccellente, il nuovo connettore è bello, pratico e resistente. Inoltre non bisogna nemmeno selezionare il verso di inserimento. Purtroppo non è compatibile con i vecchi accessori, così, se avete docking station, un autoradio o qualsiasi altro dispositivo che sfrutta il vecchio connettore da 30pin, dovrete acquistare un adattatore Lightning per poterlo usare. Apple ne ha preparate diverse versioni che possono essere acquistate negli Apple Store, dai rivenditori Apple e ovviamente online. Il modello principale è l ’adattatore Lightning – 30 pin disponibile a 29€. Il motivo del costo piuttosto alto è che la tecnologia del nuovo connettore è completamente digitale mentre il vecchio 30pin era un misto di digitale e analogico, di conseguenza per rendere compatibili gli accessori più vecchi, gli ingegneri di Cupertino hanno dovuto integrare nell’adattatore un convertitore analogicodigitale. Problema risolto quindi? Solo in parte, alcune dock con l’alloggiamento a incastro non saranno comunque compatibili con il nuovo iPhone, stesso discorso per le dock che offrivano anche la connessione video composita che potranno sfruttare senza problemi l’audio dal nuovo iPhone 5, ma non le funzioni video. Fotografie eccezionali Una delle caratteristiche più apprezzate delle ultime generazioni di iPhone è la qualità della fotocamera che ha reso il telefono un perfetto sostituto di una digitale compatta. Nel nuovo iPhone 5 la fotocamera ha sempre un sensore da 8 megapixel, ma le sue capacità sono decisamente evolute rispetto all’iPhone 4S. La fotocamera frontale realizzata da Omnivision, riesce a scattare foto e a riprendere video a 720p di buona qualità. Ma il vero punto di forza è il modulo fotografico posteriore realizzato da Sony e arricchito con una nuova lente in zaffiro più resistente e luminosa. In condizione di buona luminosità le prestazioni sono simili a quelle di iPhone 4S, ma in condizioni di scarsa illuminazione la nuova fotocamera mostra una resa decisamente migliore con immagini più pulite e definite con meno rumore di fondo. Durante i nostri test non si è mai verificato nessun tipo di problema, ma alcuni utenti lamentano un alone viola nelle foto molto contrastate scattate in presenza di luci artificiali molto forti. Se il problema si presentata, potete ripetere lo scatto variando con una minima inclinazione l ’angolo di inquadratura. Segnaliamo infine che con iOS 6 Apple ha aggiunto anche la funzione per scattare immagini panoramiche, che è compatibile anche con iPhone 4S e il nuovo iPod touch. Audio di classe Le prestazioni di iPhone come telefono, in particolare a partire dal modello 4, sono sempre state eccezionali e l’iPhone 5 le migliora ulteriormente. La qualità audio, in fase di chiamata e anche in vivavoce è notevole, ottimo il livello di uscita e incredibilmente precisi i microfoni. Oltre al microfono principale, Apple ha aggiunto due unità secondarie che lavorano in coppia per migliorare l’algoritmo di riduzione del rumore ambientale. Il risultato è ottimo e anche se state telefonando in ambienti rumorosi potete stare certi che il vostro interlocutore vi sentirà senza problemi. Buona anche la qualità in ricezione, mentre lo speaker esterno è leggermente meno potente di quello di iPhone 4S, ma in compenso il suono è migliore e più definito. Apple ha anche cambiato la posizione del jack cuffie che in iPhone 5 è posizionato nella parte bassa del telefono. Ne vale la pena? Tra i modelli di iPhone il 5 è stato quello più criticato per via di alcune soluzione scelte da Apple, tre sono gli elementi sotto accusa: il display in 16:9, la nuova nano SIM e l’adattatore Lightning. Ma, indipendentemente da queste caratteristiche è evidente che il nuovo iPhone sia a tutti gli effetti un vero capolavoro di tecnologia. Nel suo cuore battono tutte le soluzione tecniche più innovative oggi disponibili e non va assolutamente dimenticato che si tratta del primo vero smartphone LTE ad essere ufficialmente distribuito in Italia. Per ora le Reti di quarta generazione sono in fase sperimentale in Italia, ma già per i primi mesi del prossimo anno la copertura in alcune aree della penisola sarà sufficiente per avvantaggiarsi di questa nuova tecnologia. Da non dimenticare infine che l’ecosistema Apple è una struttura ancora imbattibile e che iPhone 5 è in grado di sfruttare nel miglior modo possibile, iTunes, App Store, iCloud, iTunes Match e tutte quelle incredibili funzioni che Apple ha costruito e messo a disposizione degli utenti nel corso di questi anni. Non ci sono dubbi, grazie alle sue caratteristiche iPhone 5 venderà tanto, fissando nuovo standard nel settore dei dispositivi mobili, ma mentre negli Stati Uniti é andato letteralmente a ruba sin dal lancio del 21 settembre, nel primo weekend di vendita in Italia iPhone 5 non ha fatto registrare il tutto esaurito. Complice un po’ la crisi, e un po’ i contratti con gli operatori che vincolano a 30 mesi chi aveva scelto iPhone 4S. Ma vale la pena spendere una cifra così alta per il nuovo modello? Se non avete mai avuto un iPhone, questo è
indubbiamente uno dei migliori smartphone oggi in commercio, se avete un 3, 3GS o 4, il nuovo iPhone 5 rappresenta la migliore alternativa al vostro vecchio dispositivo, mentre per chi ha un iPhone 4S il passaggio al nuovo modello non è così urgente. Le differenze tra i due smartphone ovviamente ci sono, ma il 4S è, e resterà ancora per parecchio tempo, uno degli smartphone più belli e completi in commercio, senza considerare che, al pari di iPhone 5, è compatibile con tutte le nuove funzioni di iOS 6.