Apple ha ovviamente puntato forte anche sulla fotocamera del nuovo melafonino, che per la prima volta è protetta da un cristallo di zaffiro al posto del consueto vetrino. La differenza è presto detta: questo materiale è impiegato anche per i vetri degli orologi più costosi e ha una incredibile resistenza ai graffi. Sotto il profilo tecnico l’iSight si dimostra ottima, in condizioni di elevata iOS6 PROPONE MOLTE NOVITÀ, MA SONO DISPONIBILI ANCHE SULL’IPHONE 4S luminosità cattura delle foto eccezionali e la stabilizzazione dell’immagine durante i video è stata notevolmente migliorata. È anche possibile scattare fotografie mentre si registrano dei filmati. L’algoritmo di compressione dei filmati è stato migliorato, le dimensioni dei file sono state ridotte senza perdere in qualità, rendendo più leggeri gli allegati. Anche la qualità delle immagini con bassa luminosità è migliore, ma abbiamo notato ancora una buona presenza di grana. La fotocamera anteriore ora registra video a 720p ed è dotata di autofocus, rendendo FaceTime e Skype più nitidi. Tra le nuove funzioni troviamo la modalità Panorama. Altri telefoni concorrenti la integrano da tempo, ma quella dell’iPhone 5 è intuitiva e genera ottime immagini. Tuttavia, non può essere utilizzata con orientamento orizzontale, una scelta davvero strana per Apple. L’iPhone 5 integra di serie iOS6. È difficile capire quali siano le differenze tra iPhone 5 e 4S poiché le nuove funzioni sono disponibili nello stesso modo in entrambi i telefoni. Per esempio, abbiamo finalmente Siri in italiano e le prove da noi eseguite hanno dato ottimi risultati. Comunque, come già accennato, vedremo il vero potenziale di questo smartphone solo dopo che gli sviluppatori avranno modificato e migliorato le loro App in funzione della nuova tecnologia. La grande novità di iOS 6, Mappe, è stata invece molto criticata. Apple ha detto addio a Google Maps, cercando di ‘mettersi in proprio’ con l’aiuto di Tom Tom, DigitalGlobe e altre. I risultati hanno generato numerose polemiche sul web, spingendo lo stesso Tim Cook a scusarsi e (addirittura) a suggerire delle applicazioni alternative fino a quando la casa di Cupertino non avrà risolto i problemi. Dopo averle provate a fondo, dobbiamo dire che presentano alcuni spunti molto positivi. Sono molto più leggere di quelle di Google e questo significa che si caricano più velocemente e reagiscono in modo immediato a ingrandimenti e rimpicciolimenti. L’impressione è che si tatti di un progetto lanciato troppo velocemente, ma che ha un potenziale notevole. Con Mappe, Apple ha introdotto un’altra novità alquanto chiacchierata che, però, anche in questo caso ha suscitato più sorrisi che applausi: 3D Flyover. Si tratta essenzialmente di un servizio di mappe 3D interattive simile a quello offer
to da Nokia, che consente di ruotare la visuale a piacimento per ‘esplorare’ la città in 3D. Il problema è che, come per le mappe tradizionali, i dati non sono accurati e alle volte offrono palazzi scarni e immagini distorte, con tanto di ponti che sprofondano in mare. Tra le nuove funzioni, troviamo anche uno spazio dedicato all’acquisto di biglietti online per viaggi, manifestazioni o spettacoli. È sicuramente un’ottima idea, comoda, precisa e sicura, ma deve essere supportata e utilizzata proficuamente dai fornitori di questi servizi. Ovviamente, il telefono è compatibile con reti 4G; anche se in Italia non è ancora disponibile questa rete in modo capillare, abbiamo avuto modo di provarla e potete leggere le nostre considerazioni nell’apposito box. La ricezione G3 dell’iPhone 5 è ora più veloce, probabilmente grazie a un aggiornamento del DC-HSDPA. Abbiamo cronometrato un miglioramento medio di 2 Mbps nella velocità dei download. Infine, ora c’è il N Wi-Fi Dual-band e, utilizzando un router a 5 GHz, abbiamo verificato la presenza di un segnale più consistente, anche se non necessariamente più veloce. test Benchmark potrebbero suggerire il contrario, ma i nostri test sul campo dicono che l’autonomia della batteria non sia cambiata di molto dall’iPhone 4S, almeno lo schermo più grande non ne ha ridotto la durata.