Si è appena conclusa la battaglia legale che ha visto fronteggiarsi Apple e Samsung a causa della violazione di brevetti da parte dell’azienda nipponica, e che alla fine ha visto proprio Samsung uscirne come perdente (in attesa del ricorso che si terrà a dicembre); e adesso si torna all’attacco con una causa tutta nuova a parti invertite. Samsung ha infatti chiamato a giudizio Apple per la presunta violazione di ben sei brevetti della casa nipponica che vanno dal trasferimento dati su rete mobile, allo streaming audio e all’imput vocale o via tastiera. In realtà non si tratta di una causa del tutto nuova, ma di un’aggiunta ad un processo già in corso, che vedeva Samsung opporsi ad altri prodotti della mela, come laptop, desktop, e pure la Apple TV. La nuova stagione di cause andrà in scena sui banchi di tribunale già questo 6 novembre, anticipandoci un altro anno di guerre aperte tra le due aziende leader nel settore della tecnologia.

Cosa ne pensi? Lascia un commento