IPHONE 5 e iOS 6 DISPLAY: SEMPRE M EG L IO Basta uno sguardo per accorgersi che, pur essendo sempre un Retina, il nuovo display è più luminoso e ha più contrasto di prima. Perché? Ora i sensori touch sono annegati nello stesso pannello dei pixel e non su uno strato in vetro a se stante: la luce ha un filtro in meno da attraversare. E i telefonino è più sottile. ORA SUONA DI PiU Nel nuovo Melafonino la presa per il cavetto è più piccola e lascia più spazio agli altoparlanti, che suonano meglio di quelli dell’iPhone 4S. Gli accessori che magari ti eri già comprato per il modello precedente, però, funzionano con un adattatore (da ben 39 €), che al momento puoi comprare solo online. MAPP E SBAGLIATE, MA… La figuraccia mondiale che ha costretto Apple a pubbliche scuse non è del tutto meritata. Vero: le mappe dell’iPhone contengono molti errori, ma se provi a esplorarle ti accorgerai che belle come queste non se ne erano mai viste. La grafica in 3D è strabiliante e ci scommetto: quando le correggeranno saranno un successone. POTENTE, MA SCALDA I vari software di misurazione dicono che grazie al nuovo chip A6 l’iPhone è il più potente sulla piazza. Nell’uso ho notato una maggiore reattività quando passo da un’app all’altra, però scalda e consuma: malgrado Apple dica che è aumentata, l’autonomia vera è pari a prima, cioè di una giornata circa. PER SENTIRTI AL TOP Il nuovo melafonino ha due sistemi per riprodurre un audio cristallino nelle telefonate. Il primo funziona grazie a tre microfoni che misurano i rumori ambientali per filtrarli elettronicamente. Il secondo si chiama Wideband, sfrutta le reti di trasmissione e per ora funziona solo tra due iPhone 5 su rete Tim.

NOKIA LUMIA 920 e WINDOWS PHONE 8 L’NFC? UN MONDO Nokia è tra i costruttori che più punta sulla tecnologia Nfc (il wireless a corta distanza a cui Apple non crede, per ora). Tanto che ci ha costruito sopra un vero ecosistema di accessori: per esempio casse o cuffie che si sincronizzano da sole con il telefonino, riconoscendolo non appena glielo faccio sfiorare. SI RICARICA SENZA FILI E uno dei cavalli di battaglia dei nuovi Lumia: un sistema a induzione per ricaricare le batterie senza dover collegare alcun filo. E cool, senza dubbio, ed è pure comodo. Certo, un filo rimane: quello con cui attacco alla corrente la base (ce ne sono diversi tipi, a partire da 50 €) su cui devo appoggiare il telefonino. FA VIDEO DA SBALLO La digicamera da 8,7 Mpixel ha uno stabilizzatore di immagini super, che persino mentre ballo in discoteca mi dà riprese senza tremolìi. Risultato: video full hd luminosi anche con poca luce, ben contrastati e privi di quadrettature. E un audio senza le distorsioni che, con la musica a palla, sarebbero la regola. VA ANCHE COI GUANTI Quanto a nitidezza, questo Icd ips da 4,5″ è addirittura superiore al tanto celebrato Retina dell’iPhone. E pure sulla precisione al tocco non teme confronti, come tutti i Windows Phone. La caratteristica stupefacente, però, è un’altra: sente il mio tocco anche quando indosso i guanti. Utile nella brutta stagione! È SNOB CON LE APP Per ora nell’app store trovo solo le 110 mila app già pubblicate per Wp7 e per il nuovo Wp8 ne sono in arrivo alcune decine. In compenso Nokia lavora a titoli esclusivi che solo i telefonini finlandesi riescono a “vedere” nel marketplace. Per esempio Cinema Graph, per fare foto con sorprendenti particolari animati. A VOCE CI FAI POCO Windows Phone, fin dall’inizio, sono sempre stati tra i più bravi a capire le mie parole. Ma quel vantaggio è andato perso: anche ora che esce la versione 8 del software, l’uso dei comandi vocali rimane limitato a poche azioni di base. L’integrazione con le app (in particolare il navigatore) per ora rimane un sogno.