Sony ha rilasciato la sua nuova ammiraglia, ed è la seconda linea di dispositivi che ha lanciato  dopo l’indipendenza, come produttori di telefonia mobile. Abbiamo parlato del T Xperia , il nuovo smartphone arriverà a rivaleggiare con tutti gli smartphone di fascia alta, anche se in teoria è un po ‘al di sotto di questi. È stato messo a confronto con l’iPhone 5 in una prova speciale, in cui nessun dato teorico viene analizzato. E ‘una battaglia iPhone 5 vs Xperia T per vedere chi è più veloce in azioni ordinarie, come l’avvio del sistema o la riproduzione di video.

Stiamo parlando di due dispositivi simili a livello hardware. E, se qualcosa è caratterizzato da due produttori mobili è di ottimizzare i componenti fisici che compongono il dispositivo. Qualcosa di simile tra i due, è quello di utilizzare un processore dual core, un fatto molto notevole, considerando come sono le prospettive per i telefoni di fascia alta. Nel caso di T Xperia ha un processore Qualcomm Snapdragon S4 nucleo dual, in grado di funzionare a 1,5 GHz, a fronte di A6 dual core da 1.2 GHz l’iPhone 5. Questi sono accompagnati da loro chip grafico, una GPU Adreno 225, e una PowerVR SGX 543MP3 rispettivamente. Un altro elemento comune è la loro memoria di 1 GB.

Invece, troviamo gli schermi molto diversi, in cui uno, l’ iPhone 5 , è di quattro pollici, con una risoluzione di 1136 per 640 pixel. La visualizzazione del T Xperia , invece, è 4,55 pollici con risoluzione di 1280 per 720 pixel.

Velocità Confronto

Prima, analizziamo il tempo di avviamento del dispositivo, e vediamo quanto tempo impiegano per essere in funzione.L’ iPhone 5 prende il sopravvento, con un tempo di avvio di 20,85 secondi, 24,62 secondi rispetto alla T Xperia . Per quanto riguarda la velocità di caricamento delle pagine web, il Sony Xperia è il vincitore, di arrivare a essere quasi un secondo più veloce rispetto al iPhone 5 . Infine, nel test di riproduzione di un video Youtube, il nuovo iPhone 5 che recupera il piombo, iniziando il video quasi un secondo e mezzo più veloce del dispositivo giapponese. Ecco il video in cui TechRadar analizza il dispositivo in questi test.

I dati ottenuti possono dipendere da molti fattori, ma in ogni caso, vi aiuta certamente darvi una piccola idea.


Cosa ne pensi? Lascia un commento