Se quello che sappiamo è vero la prossima generazione di console è dietro l’angolo, allora la decisione di EA di optare per l’evoluzione che per la rivoluzione in FIFA 13 ha senso. Invece di innovare o aggiustare, gli sviluppatori hanno solamente aggiunto modifiche e piccoli miglioramenti all’azione sul campo di Fifa 13, conservando gran parte del lavoro svolto l’anno scorso. Gli sforzi di EA per questo nuovo capitolo si sono concentrati sull’esperienza di gioco, con imprevedibilità che ha un ruolo fondamentale. Caratteristiche come la nuova meccanica First Touc e il migliorato Player Impact Engine donano un controllo di palla più realistico e introducono una fisicità. I calciatori hanno anche più opzioni in attacco, grazie alla IA migliorata, e nuovo opzioni tattiche per ogni calcio piazzato. E’ stato anche rilevato che potrete usare il Kinect per cambiare le tattiche e le formazioni in corsa e inveire contro l’arbitro, questo porterà a sfavorire la vostra squadra. squadra in ogni finestra di mercato se veniva raggiunto il prezzo del loro cartellino. Ora, HA assegna un valore a ogni top player nel contesto della squadra in cui gioca, rendendo più difficile il loro acquisto, I manager devono tenere conto di più fattori nelle loro offerte, come la forma, il punteggio totale e la lunghezza del contratto. Garantirsi i goal di Robin Van Persie, per esempio, potrebbe richiedere che un manager colmi dei vuoti nella rosa e garantisca un posto in prima squadra. Se non vengono mantenute le promesse fatte in sede di acquisto, il morale del giocatore calerà drasticamente e potrebbe anche chiedere il trasferimento. Come nello scorso anno, i manager possono abbassarsi lo stipendio per j» ricavarne più fondi per le finestre di mercato. Ora possono anche offrire giocatori come parte di un’offerta se sono a corto di soldi. Quelli che preferiscono giocare per il loro club, invece di gestirlo, si troveranno anche loro di fronte a dei cambiamenti. In passato, potevate semplicemente creare un giocatore, scegliere in club con cui giocare e in men che non si dica si ritrovava a giocare in prima squadra, con i campioni di turno che guardavano dalla panchina. Non sarà così in FIFA 13, dove l’enfasi è tutta sul realismo. Firmate per una squadra di alto livello, e questa vi manderà a giocare in prestito fino a quando non avrete le abilità e l’esperienza per giocare in prima squadra. Per poter giocare subito in prima squadra, siete obbligati a firmare per un club di serie B, 0 per un club estero di un campionato meno prestigioso. Nella modalità Carriera non si arriva da nessuna parte senza sudare, ma quest’anno, EA offre una sostanziale ricompensa per quelli che ci riescono: le chiamate in nazionale. Per la prima volta in un gioco FIFA, le nazionali sono ora una parte della modalità Carriera; vi sono dati una serie di obiettivi da completare sulla via della grandezza. Quelli che raggiungono questi obiettivi avranno la possibilità di allenare 0 giocare per la squadra nazionale in amichevoli, qualificazioni e nei maggiori tornei internazionali. Per i neofiti c’è la nuova modalità Skill Games, Essenzialmente si tratta di una collezione di 32 mini giochi basati sui diversi fondamentali del calcio, che servono per migliorare le vostre abilità di controllo sul campo. Nello Skill Game per i cross, per esempio, i giocatori devono colpire diversi bersagli disposti all’interno dell’area proprio davanti allo specchio della porta. Se ci riescono, il prossimo obiettivo consiste nel mandare i palloni dentro a dei secchi della spazzatura e realizzare tiri a effetto per aggirare degli ostacoli. Anche se gli Skill Games sono una specie di tutorial, diventano spaventosamente faticosi nei livelli più difficili e sicuramente attireranno tutti quelli fissati con le classifiche e gli obiettivi impossibili. Inoltre gli Skill Games rimpiazzano il mini gioco giocatore vs porta durante le schermate di caricamento, così i giocatori possono prendersi un momento per provare le nuove abilità mentre aspettano che inizi la prossima partita. Come qualsiasi altra cosa nel gioco, completare gli Skill Games vi farà guadagnare punti esperienza e crediti da spendere nel nuovo EA Sports Football Catalogue, ed è qui che EA cala gli assi, FIFA 13 arriva con una tonnellata di cose sbloccagli. Alcune sono solamente estetiche (scarpini, palloni e divise) ma altre influenzano il gioco, come una convocazione in nazionale per quelli che non hanno il tempo di guadagnarsela nella modalità Carriera, Ovviamente, il costo di ognuna è proporzionato, quindi non aspettatevi di giocare per l’Italia dopo un paio di amichevoli.

Cosa ne pensi? Lascia un commento