Nella giornata di ieri, Microsoft ha annunciato l’apertura del suo Windows Storededicato alla comunità degli sviluppatori. Un passo ulteriore, e fondamentale, in vista del lancio della nuova versione di Windows il prossimo 26 ottobre.
Ora lo store si indirizza agli sviluppatori di 120 mercati diversi, 82 in più rispetto al passato, che possono qualificarsi per sottomettere le loro applicazioni.
La quota annuale di iscrizione, per uno sviluppatore italiano, è di 37 euro, se si presenta come individuo, o di 75 se si iscrive come azienda, fermo restando che tool di sviluppo e Sdk sono gratuiti, così come gli strumenti disponibili sul support center. Al lancio dello Store per sviluppatori si accompagna anche il varo di una serie di attività, anche in questo caso indirizzate alla comunità dei developer. 
I membri Msdn che aderiscono i programmi per Visual Studio Professional, Test Professional, Premium, Ultimate e BizSpark, hanno diritto a un account gratuito annuale, mentre sono previsti sconti per gli studenti che aderiscono aDreamsPark.
Proprio l’ampliamento della base regionale di adesione, nella visione di Microsoft rappresenterà una opportunità di ampliare l’offerta dello store in termini di contenuti e target indirizzati, in vista della più ampia disponibilità del nuovo Os.

Cosa ne pensi? Lascia un commento