Croce e delizia della nostra eroina, tali “poteri” ci permetteranno di farci strada tra i nemici, con addirittura la possibilità di “possederli” attraverso Aiden per far si che combattano tra loro ignorandoci. A seguire poi anche Activision si è fatta spazio nel corso di questo affollatissimo evento mettendo carne “fumettosa” sul fuoco grazie al simpaticissimo teaser trailer del videogame dedicato a Deadpool, il mercenario chiacchierone di recente portato alla ribalta anche su suolo nostrano, e mondialmente sdoganato per mezzo di una vistosa comparsa nel roster di Marvel Vs Capcom 3. Si tratta del secondo progetto a tema fumettistico per la casa di Guitar Hero, se si pensa che giusto un paio di giorni prima della fiera la società aveva messo online un annuncio dedicato a Hit Monkey, l’improbabile scimmia mercenaria del medesimo universo a fumetti. Sempre in tema di fumetti, immancabile la presenza di Darksiders 2 per THQ, tratteggiato dallo stile tipico di Joe Madureira (classe 1974, scuderia Marvel), che ha mostrato ancora una volta i denti per mezzo di una serie di trailer caratterizzati in maniera ineccepibile dallo stile tipico del fumettista americano, capace di sposare alla perfezione situazioni di impressionante eticità con il design unico di cui si fa forte (parliamo di boss enormi gente, una roba veramente titanica!). Non sono poi mancate le comparsate di altri titoli celebri e attesissimi, tra cui Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 3 di Namco Bandai e Assassin’s Creed 3 targato Ubisoft, presente alla kermesse sia nella sua forma home console sia in quella esclusiva per PS Vita. Su Naruto ben poco da dire, dato che si tratta forse del più atteso videogame su licenza in arrivo su PS3, padrone di una giocabilità coinvolgente ed immediata nonché di un set di personaggi davvero immenso (ben 70 presenze direttamente provenienti dal manga). Per Assassin’s Creed 3, invece, Ubisoft si è mossa in maniera del tutto inattesa, presentando non solo l’ennesima serie di nuove implementazioni in-game, ma anche l’intero profilo online del titolo, introdotto con Brotherhood e qui nella sua versione definitiva e rifinita. A chiudere in bellezza ci ha pensato poi mamma Konami che, per mezzo di due dei suoi team di punta come Kojima Production e Platinum Games, ha presentato al pubblico nuovi scatti del tanto controverso quanto atteso Metal Gear Rising, rivelandoci un Raiden quanto mai intento ad affettare nemici di tutti i tipi, compresi alcuni nuovi cattivoni appositamente escogitati per questo “lightning bolt action”. Kojima Production ha inoltre mostrato, attraverso degli spettacolari filmati, l’ottimo lavoro portato avanti con Zone of The Enders: HD Collection. Un lavoro di ottimizzazione senza pari per due titoli che, seppur lontani negli anni, sono ben radicati nel cuore di tantissimi fan, tanto da costituire, nella loro forma in alta definizione, un piatto più che succulento nell’attesa di quello che sarà Zone of The Enders 3.

Cosa ne pensi? Lascia un commento